content
partner
IN COLLABORAZIONE CON

L’impegno concreto di Finish

Insieme a Future Food Institute vogliamo impegnarci per tutelare l’agricoltura italiana con una "promessa per l’acqua".

limone dell'Etna IGP
Scroll

Insieme per la tutela delle eccellenze italiane

Nel nostro Paese sono tante le eccellenze gastronomiche che coltiviamo e portiamo in tavola ogni giorno. Ortaggi, frutti e prodotti di alto valore nutrizionale che hanno reso la dieta mediterranea uno dei patrimoni immateriali dell’UNESCO e che senza un bene prezioso come l’acqua non potrebbero esistere.

Solo in Italia vengono consumati annualmente 26 miliardi di metri cubi di acqua potabile, di cui ben il 60% viene utilizzato solo per uso agricolo*.

Per poter salvare queste grandi eccellenze noi di Finish, insieme a Future Food Institute, ci impegniamo per creare consapevolezza riguardo alla problematica della scarsità dell’acqua, promuovendo l’abbandono della cattiva abitudine di sciacquare i piatti prima di caricare la lavastoviglie, ad oggi ancora praticato dal 56% degli italiani e che porta a sprecare fino a 38 litri di acqua ogni volta**.

Perché? Per riflettere sul fatto che in futuro potremmo non avere la possibilità di goderle se non compiamo azioni responsabili fin da oggi per risparmiare acqua.

*Fonte ISTAT

**Fonte: Ricerca Ipsos CAPI In Home Meter effettuata su un campione rappresentativo di 153 famiglie italiane. Luglio 2019.

Perché? Per riflettere sul fatto che in futuro potremmo non avere la possibilità di goderle se non compiamo azioni responsabili fin da oggi per risparmiare acqua.

Cosa andremo a fare concretamente?

Nel 2020 il focus principale della nostra azione è stato il territorio del Cilento, dove abbiamo contribuito al progetto di riattivazione dei canali di accumulo e distribuzione di acqua a partire dalla fonte minore di Cannicchio, frazione del comune di Pollica (SA), culla e cuore pulsante della «dieta Mediterranea».

Questo progetto permette di rendere accessibile ogni anno 64.000.000 di litri d’acqua per erogarla agli orti locali e per valorizzare le produzioni del territorio, tra cui il pomodoro del Cilento. Il pomodoro è da sempre molto caro a noi italiani, una miniera di antiossidanti con tantissime proprietà benefiche per la salute e ingrediente principale della nostra “dieta mediterranea”.

Nel 2021, ci focalizzeremo in Sicilia, nell’area della valle dell’Etna, un territorio iconico e dal ricco patrimonio storico, ma ad elevato rischio di scarsità idrica. Ciò che rende il “Limone dell'Etna” uno dei più pregiati di tutta la Sicilia, e dunque del mondo, è l’elevata qualità degli oli essenziali della buccia, ma anche le pregiate caratteristiche chimico-fisiche del succo: elevata resa in succo, alto livello di acidità e solidi solubili.

Il 22 marzo in collaborazione con Future Food Institute lanceremo la Call For Startup per incentivare lo sviluppo di progetti di agricoltura innovativi e sostenibili da realizzare in Sicilia con lo scopo di promuovere l’uso sostenibile delle risorse idriche nella catena di produzione degli agrumi, in particolare per la salvaguardia del Limone dell’Etna, marchio IGP dal 2020.

La start-up selezionata riceverà un supporto finanziario da parte di Finish per l’implementazione e il consolidamento del proprio progetto imprenditoriale nell’ambito degli agrumi Limone dell'Etna IGP.




Fonte ISTAT

Cosa andremo a fare concretamente?

L'acqua non ha memoria. Tuteliamola perché non diventi un ricordo.

Dalle nostre mani nascono piccoli gesti capaci di generare grandi impatti. Questo è quello che tutti noi dobbiamo fare per proteggere le nostre eccellenze.
Ogni goccia salvata è davvero vita.

Risparmia fino a 38 litri d’acqua*

38 litri è la quantità d’acqua risparmiata se scegli di non sciacquare le tue stoviglie; basta infatti rimuovere i residui e inserire direttamente i piatti nella lavastoviglie. Potrai comunque ottenere stoviglie brillanti riducendo i consumi d’acqua.

*Fonte: Ricerca Ipsos CAPI In Home Meter effettuata su un campione rappresentativo di 153 famiglie italiane. Luglio 2019.